James Robertson: da operaio a testimonial (senza internet)

James Robertson, uomo, 56 anni, impiegato come operaio nella capitale automobilistica statunitense del Michigan, Detroit. Da dieci anni, ogni giorno, si sveglia prima dell’alba, prende l’autobus e scende al capolinea da cui percorre 12km per arrivare al posto di lavoro. Dopo 8 ore, ne percorre altri 20 per rientrare a casa e ripete. Tutto ciò attraversando strade spesso innevate. Viene soprannominato: The Walking Man, a piedi dal 2005, quando la sua Honda Accord non partì più.
La risposta al giornalista quando gli ha chiesto perché facesse tutto questo, è stata: “I miei genitori mi hanno sempre detto di non abbandonare mai la determinazione e la speranza. Mi hanno sempre insegnato che per ottenere qualcosa, bisogna attraversare altro. E questo è quello che io sto attraversando“. Una risposta carica di valori, una perfetta storia americana.

Perché ti riporto questa vicenda? Perché voglio invitarti ad acuire la vista e mostrarti cosa può accadere nell’era di internet anche se internet neppure lo hai.

James Robertson non ha mai chiesto a nessuno, forse in 10 anni avrebbe potuto acquistare un’auto usata con 1.000 dollari, ma ha preferito camminare e attraversare un momento di vita con speranza e determinazione, fino a trovare la risposta che oggi, è davanti agli occhi di tutto il mondo. Quella di un mondo folle, ma reale.
Evan Leedy, studente diciannovenne attratto dalla vicenda vista in TV e motivato ad aiutare James, crea una pagina sul sito di Fundraising GoFundMe, organizzando una colletta on.line, ponendo come obiettivo la raccolta di 5.000 dollari per acquistare una macchina a James. Otto ore dopo il conto è già a 90.000 dollari e in pochi giorni arriva a 350.000 dollari. James probabilmente non conosce neanche il Fundraising che lo ha trasformato in un benestante, una settimana dopo che un estraneo, il giornalista, gli aveva posto una domanda su cosa diavolo stesse facendo camminando da solo in una tormenta di neve alle 6 del mattino.
Ma non è finita, il fenomeno Walking Man è cresciuto così tanto, da essere appetibile per una campagna promozionale di una grande casa automobilistica, la Ford, che l’ha invitato nella sua concessionaria del Michigan, facendogli trovare fotografi e giornalisti e offrendogli una rossa fiammante Ford Taurus in regalo.

Il continuo divenire del potenziale della rete stupisce sempre, l’imponenza di magnetizzare l’attenzione su un particolare della nostra esistenza da una massa critica d’individui genera esiti clamorosi. Capire come si sta muovendo internet e quali siano gli strumenti per interagire con tale massa è la sfida che tutte le aziende si stanno ponendo e storie come questa sono esempi eclatanti del meccanismo di forze che s’instaurano nella fase precedente al grande impatto.

Rifletti o muori.

Buona giornata e buon lavoro.

Giacomo

VISITA IL SITO www.neuropeople.com troverai strategie e tecniche per vendere nell’era di internet.
Iscriviti alla Newsletter Gratuita!